Programma Operativo Nazionale

UE ACT
PC PON

Statistiche ambientali per le politiche di coesione 2014-2020

#governance multilivello

L’Accordo di Partenariato 2014-2020 introduce numerosi nuovi indicatori di risultato su diversi ambiti di politica ambientale (rischio di frane e alluvioni, qualità dei corpi idrici, qualità dell’aria, tutela della biodiversità) impegnandosi a garantirne l’aggiornamento e la disponibilità sistematica a livello regionale. Disporre di informazioni statistiche di dettaglio rappresenta infatti un requisito indispensabile per migliorare l’efficacia e la qualità dell’azione pubblica, monitorarne le evoluzioni nel tempo e valutarne gli effetti.

Per rispondere a tali obiettivi occorre rafforzare la conoscenza dei territori, a tal fine ISPRA ha proposto insieme al Nucleo di valutazione e analisi per la programmazione (NUVAP-DPCoe) del Dipartimento per le Politiche di Coesione, Presidenza del Consiglio dei Ministri e all’Agenzia per la Coesione Territoriale, il progetto pluriennale (2018-2023) denominato “Statistiche ambientali per le politiche di coesione 2014-2020” di cui è soggetto beneficiario e attuatore nell'ambito del PON Governance  e Capacità Istituzionale 2014-2020.

Tale progetto è finalizzato proprio ad ampliare il set di indicatori territoriali oggi rilasciati dalla statistica pubblica in materia ambientale, soddisfando da un lato le nuove richieste informative internazionali (ad esempio SDG indicators di rilevanza ambientale) e contestualmente allineare temporalmente la disponibilità di dati e indicatori alle esigenze informative di programmatori e attuatori delle politiche pubbliche nazionali e locali, migliorando in termini di granularità territoriale e tempestività gli indicatori ambientali di competenza ISPRA di interesse progettuale.

La strategia di azione del progetto, poggia sul ruolo centrale dell’Istituto che ha tra i propri compiti istituzionali l’elaborazione e la pubblicazione di dati e indicatori ambientali al fine di produrre e diffondere l’informazione ambientale.

In dettaglio, ISPRA metterà in campo una serie di iniziative, essenzialmente metodologiche, per garantire il popolamento di indicatori ambientali utili e funzionali all’obiettivo del PON ovvero più tempestivi e con una maggiore granularità territoriale, rispetto a quanto l’Istituto istituzionalmente è tenuto a produrre, sempre nel rispetto di standard metodologici tipici della statistica pubblica.

Operativamente il progetto, i cui contenuti scientifici e operativi sono stati definiti in cooperazione con l’Agenzia per la coesione territoriale e il Nucleo di valutazione e analisi per la programmazione del Dipartimento politiche per le Politiche di Coesione è strutturato in 4 linee di attività, finalizzate a migliorare e aumentare l’offerta di statistiche ambientali. In particolare 3 sono relative al popolamento degli indicatori (core del progetto) e una trasversale per la disseminazione dei risultati:

  • 1 – Aggiornamento di dati e indicatori dell’Accordo di Partenariato 2014-2020 a livello regionale e sub regionale;

  • 2 – Definizione, quantificazione e pubblicazione di nuovi indicatori, anche in collegamento a statistiche internazionali e/o a supporto di quelli scelti per l’Accordo di Partenariato 2014-2020;

  • 3 – Definizione, quantificazione di indicatori a scala comunale o sub-comunale per successive rielaborazioni secondo partizioni funzionali di territorio  (PON Metro, Strategia Nazionale per le Aree Interne, etc…);

  • 4 – Disseminazione dei risultati  e partecipazione al dibattito nazionale ed internazionale.

Dati, metadati e indicatori, riferiti principalmente a inquinamento atmosferico, qualità dell’aria e dell’acqua, protezione delle coste,consumo di suolo e frammentazione del territorio, gestione dei siti contaminati, biodiversità , qualità dei servizi di gestione dei rifiuti urbani e impatti dei settori produttivi sull'ambiente saranno pubblicati attraverso i canali di comunicazione dell’ISPRA e in particolare sarà destinata questa specifica sezione per il Progetto nella pagina istituzionale dedicata all’Annuario dei dati Ambientali  che conterrà file in formato open che verranno pubblicati anche nella “Banca dati indicatori territoriali per le politiche di sviluppo” gestita da ISTAT, a cui sono affidate le attività del progetto #pongov Informazione statistica territoriale e settoriale per le politiche di coesione 2014-2020, speculare e al tempo stesso complementare al progetto ISPRA.

 

PUBBLICATI I PRIMI 21 INDICATORI DI CUI 15 ANCHE DI LIVELLO COMUNALE